www.azioni.news: le ultime notizie, gli approfondimenti e un archivio cercabile di oltre 400 articoli riguardanti le azioni dell'Indice FTSE MIB

martedì 6 dicembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 06-12-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,48%
Btp a 10 anni: 3,66%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,63%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 5,00%
Btp a 10 anni: 0,56%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 06-12-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB scende del -1,15% a 24.265,45 punti.

FTSE MIB 06-12-2022
FTSE MIB 06-12-2022










azioni su 40 (13%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Leonardo: +0,76%
  • Unicredit: +0,69%
  • Erg: +0,54%
  • Prysmian: +0,42%
  • Azimut Holding: +0,03%
I risultati peggiori della giornata:
  • Diasorin: -3,43%
  • Nexi: -3,09%
  • Amplifon: -2,95%
  • Iveco Group: -2,91%
  • Saipem: -2,68%
Dati: Borsa Italiana

FTSE MIB: scheda di investimento 6 dicembre 2022

lunedì 5 dicembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 05-12-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,42%
Btp a 10 anni: 3,74%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,63%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 4,95%
Btp a 10 anni: 0,63%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 05-12-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB scende del -0,30% a 24.547,84 punti.

FTSE MIB 05-12-2022
FTSE MIB 05-12-2022










11 azioni su 40 (28%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Saipem: +2,30%
  • A2A: +0,61%
  • Ferrari: +0,51%
  • Iveco Group: +0,49%
  • Stellantis: +0,38%
I risultati peggiori della giornata:
  • Nexi: -3,94%
  • Amplifon: -2,52%
  • Tenaris: -1,53%
  • Interpump Group: -1,47%
  • Telecom Italia: -1,38%
Dati: Borsa Italiana

FTSE MIB: scheda di investimento 5 dicembre 2022

domenica 4 dicembre 2022

Portafoglio azionario VALUE automatico al 2 dicembre 2022

Qui di seguito l'elenco delle azioni italiane che, secondo il nostro algoritmo di selezione, sono quelle da considerare economiche perché presentano contemporaneamente

  • basso rapporto Prezzo ÷ Utili prospettici;
  • basso rapporto Prezzo ÷ Valore contabile per azione.

Sono incluse solo azioni comprese nell'indice FTSE MIB.

I prezzi e i dati sono aggiornati alla chiusura di venerdì 2 dicembre 2022.

  1. BPER BANCA
  2. UNIPOL GRUPPO
  3. BANCO BPM
  4. UNICREDIT
  5. STELLANTIS
  6. LEONARDO
  7. TELECOM ITALIA
  8. INTESA SANPAOLO
  9. IVECO GROUP
  10. BUZZI UNICEM
Fonte: "Redazione Azioni News"

Portafoglio azionario SHORT automatico al 2 dicembre 2022

Qui di seguito l'elenco delle azioni italiane che, secondo il nostro algoritmo di selezione, sono quelle da escludere per un eventuale investimento perché presentano contemporaneamente (1) bassa redditività prospettica e (2) basso potenziale di rivalutazione a 1 anno.

  • Per valutare la redditività prospettica facciamo affidamento sul calcolo del Rendimento implicito;
  • Per valutare il potenziale di rivalutazione usiamo il rapporto Target Price ÷ Prezzo di mercato.

Sono incluse solo azioni comprese nell'indice FTSE MIB.

I prezzi e i dati sono aggiornati alla chiusura di venerdì 2 dicembre 2022.

  1. TELECOM ITALIA
  2. TERNA
  3. ERG
  4. AMPLIFON
  5. INFRASTRUTTURE WIRELESS ITALIANE
  6. DIASORIN
  7. DAVIDE CAMPARI - MILANO
  8. SNAM
  9. FINECOBANK
  10. BANCA GENERALI
Fonte: "Redazione Azioni News"

Portafoglio azionario LONG automatico al 2 dicembre 2022

Qui di seguito l'elenco delle azioni italiane che, secondo il nostro algoritmo di selezione, sono quelle da considerare per un eventuale investimento perché presentano contemporaneamente (1) alta redditività prospettica e (2) alto potenziale di rivalutazione a 1 anno.

  • Per valutare la redditività prospettica facciamo affidamento sul calcolo del Rendimento implicito;
  • Per valutare il potenziale di rivalutazione usiamo il rapporto Target Price ÷ Prezzo di mercato.

Sono incluse solo azioni comprese nell'indice FTSE MIB.

I prezzi e i dati sono aggiornati alla chiusura di venerdì 2 dicembre 2022.

  1. STELLANTIS
  2. BPER BANCA
  3. LEONARDO
  4. UNIPOL GRUPPO
  5. POSTE ITALIANE
  6. INTESA SANPAOLO
  7. BANCO BPM
  8. UNICREDIT
  9. ENEL
  10. ENI
  11. STMICROELECTRONICS
  12. BANCA MEDIOLANUM
Fonte: "Redazione Azioni News"

sabato 3 dicembre 2022

Variazione settimanale FTSE MIB al 2 dicembre 2022

L'indice FTSE MIB è sceso nella settimana del -0,13% a 24.685,67 punti.

Trend Indice FTSE MIB



Rendimento implicito (nominale lordo)
FTSE MIB: 10,41% (+ 0,40%)
BTP a 10 anni: 3,77% (- 0,09%)

Inflazione attesa: 2,63% 

Rendimento implicito (reale netto)
FTSE MIB: 4,94% (+ 0,29%)
BTP a 10 anni: 0,65% (- 0,07%)

Trend Rendimento Implicito FTSE MIB



N.B. Il rendimento implicito è il tasso che eguaglia il flusso futuro atteso di utili e dividendi all'attuale prezzo di mercato.

Fonte: "Redazione Azioni News"

venerdì 2 dicembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 02-12-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,41%
Btp a 10 anni: 3,77%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,63%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 4,94%
Btp a 10 anni: 0,65%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 02-12-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB scende del -0,26% a 24.621,72 punti.

FTSE MIB 02-12-2022
FTSE MIB 02-12-2022










22 azioni su 40 (55%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Amplifon: +3,22%
  • Banca Generali: +2,38%
  • Davide Campari - Milano: +1,99%
  • Finecobank: +1,94%
  • Azimut Holding: +1,86%
I risultati peggiori della giornata:
  • Moncler: -3,23%
  • Telecom Italia: -2,06%
  • Stellantis: -2,05%
  • Erg: -2,03%
  • Tenaris: -1,65%
Dati: Borsa Italiana

giovedì 1 dicembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 01-12-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,02%
Btp a 10 anni: 3,72%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,63%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 4,66%
Btp a 10 anni: 0,61%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 01-12-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB sale del +0,31% a 24.685,67 punti.

FTSE MIB 01-12-2022
FTSE MIB 01-12-2022









26 azioni su 40 (65%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Diasorin: +3,78%
  • Telecom Italia: +3,69%
  • Amplifon: +2,98%
  • CNH Industrial: +2,46%
  • Recordati: +2,36%
I risultati peggiori della giornata:
  • Unicredit: -3,64%
  • Banco BPM: -2,42%
  • Tenaris: -2,33%
  • Banca Mediolanum: -2,21%
  • Intesa Sanpaolo: -1,77%
Dati: Borsa Italiana

mercoledì 30 novembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 30-11-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,03%
Btp a 10 anni: 3,89%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,63%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 4,67%
Btp a 10 anni: 0,75%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 30-11-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB sale del +0,59% a 24.610,29 punti.

FTSE MIB 30-11-2022
FTSE MIB 30-11-2022






25 azioni su 40 (63%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Banca Mediolanum: +2,36%
  • Moncler: +2,19%
  • FinecoBank: +2,12%
  • Tenaris: +2,05%
  • Ferrari: +1,63%
I risultati peggiori della giornata:
  • Telecom Italia: -5,24%
  • Saipem: -2,15%
  • Leonardo: -1,74%
  • A2A: -1,73%
  • Diasorin: -1,51%
Dati: Borsa Italiana

martedì 29 novembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 29-11-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,06%
Btp a 10 anni: 3,81%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,63%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 4,69%
Btp a 10 anni: 0,69%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 29-11-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB sale del +0,10% a 24.465,95 punti.

FTSE MIB 29-11-2022
FTSE MIB 29-11-2022



19 azioni su 40 (48%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Saipem: +4,18%
  • Tenaris: +2,92%
  • Assicurazioni Generali: +1,41%
  • Buzzi Unicem: +1,33%
  • Unipol Gruppo: +1,28%
I risultati peggiori della giornata:
  • Amplifon: -3,25%
  • Telecom Italia: -2,33%
  • Diasorin: -2,01%
  • Nexi: -1,93%
  • STMicroelectronics: -1,72%
Dati: Borsa Italiana

lunedì 28 novembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 28-11-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,07%
Btp a 10 anni: 3,91%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,63%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 4,70%
Btp a 10 anni: 0,77%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 28-11-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB scende del -1,12% a 24.440,88 punti.

FTSE MIB 28-11-2022
FTSE MIB 28-11-2022
azioni su 40 (20%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Iveco Group: +1,47%
  • Leonardo: +0,84%
  • Banca Mediolanum: +0,56%
  • Amplifon: +0,50%
  • Pirelli: +0,17%
I risultati peggiori della giornata:
  • Saipem: -3,32%
  • Tenaris: -2,72%
  • A2A: -2,45%
  • STMicroelectronics: -2,17%
  • Intesa Sanpaolo: -1,97%
Dati: Borsa Italiana

Erg sostituisce Atlantia nell'indice FTSE MIB

Dal 29 novembre 2022 Erg farà ingresso nell'indice Ftse Mib. 

La società energetica prende il posto di Atlantia, che conclusa l'Opa di Edizione-Blackstone procederà al delisting. 

 ✶  ERG 
Prezzo 29,9 € 
PE 12m 23,5 
Dividendo 3,04% 
PB 2,29 
Rendimento fondamentale 6,50% 
Target corretto 30,0 € 

Atlantia, conclusa la riapertura dei termini

Si è concluso il periodo di riapertura dei termini dell’offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria promossa da Schema Alfa SpA sulle azioni di Atlantia SpA.

Sono state portate in adesione ulteriori 64.240.417 azioni, pari al 7,779% del capitale sociale di Atlantia.

Tenuto conto della della partecipazione detenuta da Sintonia (pari al 33,10% del capitale sociale) l’offerente verrà a detenere complessive 792.196.557 azioni, rappresentative del 95,933% del capitale sociale di Atlantia.

  ATLANTIA 
Prezzo 22,9 € 
PE 12m 28,6 
Dividendo 3,52% 
PB 1,91 
Rendimento fondamentale 7,10% 
Target corretto 22,8 € 

domenica 27 novembre 2022

Portafoglio azionario VALUE automatico al 25 novembre 2022

Qui di seguito l'elenco delle azioni italiane che, secondo il nostro algoritmo di selezione, sono quelle da considerare economiche perché presentano contemporaneamente

  • basso rapporto Prezzo ÷ Utili prospettici;
  • basso rapporto Prezzo ÷ Valore contabile per azione.

Sono incluse solo azioni comprese nell'indice FTSE MIB.

I prezzi e i dati sono aggiornati alla chiusura di venerdì 25 novembre 2022.

  1. BPER BANCA
  2. UNIPOL GRUPPO
  3. BANCO BPM
  4. UNICREDIT
  5. STELLANTIS
  6. LEONARDO
  7. IVECO GROUP
  8. TELECOM ITALIA
  9. INTESA SANPAOLO
  10. BUZZI UNICEM
Fonte: "Redazione Azioni News"

Portafoglio azionario SHORT automatico al 25 novembre 2022

Qui di seguito l'elenco delle azioni italiane che, secondo il nostro algoritmo di selezione, sono quelle da escludere per un eventuale investimento perché presentano contemporaneamente (1) bassa redditività prospettica e (2) basso potenziale di rivalutazione a 1 anno.

  • Per valutare la redditività prospettica facciamo affidamento sul calcolo del Rendimento implicito;
  • Per valutare il potenziale di rivalutazione usiamo il rapporto Target Price ÷ Prezzo di mercato.

Sono incluse solo azioni comprese nell'indice FTSE MIB.

I prezzi e i dati sono aggiornati alla chiusura di venerdì 25 novembre 2022.

  1. TELECOM ITALIA
  2. ATLANTIA
  3. TERNA
  4. INFRASTRUTTURE WIRELESS ITALIANE
  5. AMPLIFON
  6. TENARIS
  7. FINECOBANK
  8. DAVIDE CAMPARI - MILANO
  9. DIASORIN
  10. SNAM
Fonte: "Redazione Azioni News"

Portafoglio azionario LONG automatico al 25 novembre 2022

Qui di seguito l'elenco delle azioni italiane che, secondo il nostro algoritmo di selezione, sono quelle da considerare per un eventuale investimento perché presentano contemporaneamente (1) alta redditività prospettica e (2) alto potenziale di rivalutazione a 1 anno.

  • Per valutare la redditività prospettica facciamo affidamento sul calcolo del Rendimento implicito;
  • Per valutare il potenziale di rivalutazione usiamo il rapporto Target Price ÷ Prezzo di mercato.

Sono incluse solo azioni comprese nell'indice FTSE MIB.

I prezzi e i dati sono aggiornati alla chiusura di venerdì 25 novembre 2022.

  1. STELLANTIS
  2. LEONARDO
  3. BPER BANCA
  4. UNIPOL GRUPPO
  5. ENEL
  6. POSTE ITALIANE
  7. UNICREDIT
  8. STMICROELECTRONICS
  9. IVECO GROUP
  10. INTESA SANPAOLO
  11. BANCA MEDIOLANUM
  12. PIRELLI
Fonte: "Redazione Azioni News"

sabato 26 novembre 2022

Variazione settimanale FTSE MIB al 25 novembre 2022

L'indice FTSE MIB è salito nella settimana del +1,77% a 24.718,81 punti.

Trend Indice FTSE MIB



Rendimento implicito (nominale lordo)
FTSE MIB: 10,01% (- 0,06%)
BTP a 10 anni: 3,86% (- 0,02%)

Inflazione attesa: 2,63% 

Rendimento implicito (reale netto)
FTSE MIB: 4,65% (- 0,05%)
BTP a 10 anni: 0,72% (- 0,03%)

Trend Rendimento Implicito FTSE MIB



N.B. Il rendimento implicito è il tasso che eguaglia il flusso futuro atteso di utili e dividendi all'attuale prezzo di mercato.

Fonte: "Redazione Azioni News"

venerdì 25 novembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 25-11-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,01%
Btp a 10 anni: 3,86%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,63%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 4,65%
Btp a 10 anni: 0,72%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 25-11-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB scende del -0,05% a 24.718,81 punti.

FTSE MIB 25-11-2022
FTSE MIB 25-11-2022








25 azioni su 40 (63%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • A2A: +2,32%
  • Buzzi Unicem: +1,78%
  • Poste Italiane: +1,77%
  • FinecoBank: +0,99%
  • Unipol Gruppo: +0,99%
I risultati peggiori della giornata:
  • Unicredit: -1,62%
  • Davide Campari - Milano: -1,45%
  • Terna: -1,08%
  • Interpump Group: -0,78%
  • STMicroelectronics: -0,67%
Dati: Borsa Italiana

giovedì 24 novembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 24-11-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,06%
Btp a 10 anni: 3,67%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,63%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 4,69%
Btp a 10 anni: 0,57%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 24-11-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB sale del +0,61% a 24.730,89 punti.

FTSE MIB 24-11-2022
FTSE MIB 24-11-2022





27 azioni su 40 (68%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Telecom Italia: +2,78%
  • Recordati: +2,68%
  • Terna: +2,26%
  • Nexi: +2,20%
  • Enel: +1,78%
I risultati peggiori della giornata:
  • Banca Generali: -5,31%
  • Banco BPM: -1,60%
  • Poste Italiane: -1,30%
  • Banca Mediolanum: -1,26%
  • Unipol Gruppo: -1,05%
Dati: Borsa Italiana

Enel presenta il Piano Strategico 2023-2025

Enel ha comunicato il Piano Strategico 2023-2025.

Nel periodo di piano la società prevede di: 

  • Focalizzarsi su una filiera industriale integrata verso un’elettrificazione sostenibile, sempre più necessaria nei sistemi energetici globali, soddisfacendo circa il 90% delle vendite a prezzo fisso con elettricità carbon-free nel 2025, portando la generazione da fonti rinnovabili a circa il 75% del totale, nonché digitalizzando circa l’80% dei clienti di rete.
  • Conseguire un riposizionamento strategico dei business e delle aree geografiche con un piano di dismissioni di circa 21 mld di euro in termini di contributo positivo alla riduzione dell'indebitamento netto di Gruppo. Si prevede che la maggior parte di questo piano sia completata entro la fine del 2023, conseguendo una struttura societaria più agile, focalizzata nei sei Paesi “core”.
  • Assicurare la crescita e la solidità finanziaria coniugando un tasso di crescita annuale composto dell’Utile netto ordinario del 10-13% con un rapporto FFO/Net Debt del 28% previsto a partire dal 2023, oltre a mantenere un dividendo per azione pari a 0,43 euro nel periodo 2023-2025, in aumento rispetto a 0,40 euro nel 2022; il DPS nel 2024 e 2025 è da considerarsi come un minimo sostenibile.
  • A tal fine, tra il 2023 e il 2025 il Gruppo prevede di investire complessivamente circa 37 mld di euro, di cui il 60% a sostegno della strategia commerciale integrata del Gruppo (generazione, clienti e servizi), e il 40% a favore delle reti, per sostenere il loro ruolo di abilitatori della transizione energetica.

Il Piano si focalizzerà su quattro azioni strategiche: 

  • bilanciamento della domanda dei clienti e dell’offerta per ottimizzare il profilo di rischio/rendimento
  • decarbonizzazione per assicurare competitività, sostenibilità e sicurezza;
  • rafforzamento, sviluppo e digitalizzazione delle reti per abilitare la transizione; 
  • razionalizzazione del portafoglio di business e delle aree geografiche.

Nel 2025 si prevede che:

  • l'Ebitda ordinario di Gruppo raggiunga i 22,2-22,8 mld di euro, rispetto ai 19,0- 19,6 miliardi di euro stimati nel 2022;
  • l’Utile netto ordinario di Gruppo raggiunga i 7,0-7,2 mld di euro, rispetto ai 5,0- 5,3 miliardi di euro stimati nel 2022.

Comunicato stampa integrale (8 pagine).

 ✶ ✶ ✶ ENEL 
Prezzo 5,06 € 
PE 12m 8,7 
Dividendo 8,43% 
PB 1,71 
Rendimento fondamentale 11,05% 
Target corretto 5,93 € 

Prysmian, assegnata commessa per nave posacavi da 200 mln di euro

Prysmian, leader mondiale nel settore dei sistemi in cavo per l'energia e le telecomunicazioni, ha annunciato un investimento di circa 200 mln di euro, più un adeguamento di circa 40 mln di euro per le attrezzature di installazioni cavi, per una nuova nave posacavi all’avanguardia, che sarà pienamente operativa entro il primo trimestre del 2025, e andrà a rafforzare le capacità di Prysmian di esecuzione dei progetti e il suo approccio EPCI (Engineering, Procurement, Construction, Installation).

Come la Leonardo da Vinci, anche la nuova nave sarà realizzata da VARD Group (controllata del Gruppo Fincantieri), uno dei leader mondiali nella progettazione e costruzione di navi specializzate per il mercato offshore, e si distinguerà per le proprie performance tecniche, la flessibilità operativa e la sostenibilità. 

“Lo sviluppo di infrastrutture di reti elettriche più efficienti e sostenibili è fondamentale per permettere la transizione energetica e in questo i cavi sottomarini sono una componente essenziale. 

Come leader globali siamo impegnati nell’innovazione tecnologica e siamo contenti di lavorare con Fincantieri e Vard - leader nella costruzione di navi - per migliorare anche la nostra capacità d’installazione” ha dichiarato Valerio Battista, CEO Prysmian Group.

Con uno scafo sostanzialmente uguale a quello della Leonardo Da Vinci, una lunghezza di circa 170 metri e una larghezza di circa 34 metri, la nuova nave posacavi sarà anche dotata di attrezzature simili per l’installazione di cavi:

  • la linea di posa principale con un argano per l’installazione in acque profonde a più di 3.000 metri; 
  • una seconda linea di posa indipendente con “caterpillar” lineari per incrementare la flessibilità operativa; 
  • 2 piattaforme rotanti da 7.000 e 10.000 tonnellate che garantiscono la più elevata capacità di carico del mercato permettendo di ridurre i tempi di trasporto dalla fabbrica al sito, migliorando quindi l’efficienza complessiva di progetto. 

La forza di traino, superiore a 180 tonnellate, permetterà di eseguire operazioni di installazione complesse supportando una ampia varietà di macchine per l’interro. 

La nave sarà dotata di sistemi all'avanguardia per il posizionamento dinamico DP3 e la tenuta in mare e avrà una velocità di transito massima superiore ai 16 nodi

L’elevata velocità di navigazione permetterà di ridurre notevolmente il numero di campagne di installazione dei cavi in confronto ad altri mezzi navali, portando alla riduzione delle emissioni di CO2 totali e a una diminuzione di circa il 40% del consumo di carburante rispetto alle navi posacavi tradizionali. 

Grazie a motori molto efficienti ed ecologicamente avanzati le emissioni di NOX saranno ridotte dell’85%, rendendo la nave conforme ai più stringenti requisiti ambientali internazionali. 

“La nuova nave avrà senza dubbio un ruolo decisivo nel rafforzare le nostre capacità di installazione e nel supportare la nostra posizione di leader nel mercato delle interconnessioni e dei parchi eolici offshore, garantendo inoltre puntualità di consegna ed esecuzione” ha sottolineato Hakan Ozmen, EVP Project BU di Prysmian Group.

Oggi Prysmian può contare su una flotta di cinque navi posacavi all’avanguardia: 

  • Giulio Verne, la precedente ammiraglia con circa 35 anni di servizio nell’ambito di progetti di installazione di cavi; 
  • Cable Enterprise, una nave DP2 molto versatile, impiegata principalmente per l’installazione di cavi export nei parchi eolici offshore; 
  • Ulisse, un’efficiente mezzo per l’installazione in acque basse, che utilizza un sistema di ormeggio per la movimentazione su ancore; 
  • Barbarossa, una chiatta di dimensioni ridotte recentemente aggiunta alla flotta e specificamente progettata per operazioni in acque molto basse e zone periodicamente bagnate dall’escursione di marea; 
  • Leonardo da Vinci, la nave posacavi più all’avanguardia al mondo. 

Nave posacavi Leonardo da Vinci
Nave posacavi Leonardo da Vinci
Una volta operativa, la nuova nave sarà impiegata nell'esecuzione di importanti progetti, tra cui:

  • Dominion Energy, il maggiore progetto di sistemi in cavo sottomarino mai assegnato a Prysmian negli USA;
  • il progetto NeuConnect Energy Link, il primo collegamento in cavo per la trasmissione di energia tra il Regno Unito e la Germania;
  • i progetti Dolwin4 e Borwin4, due sistemi in cavo che collegano la rete elettrica ai parchi eolici offshore in Germania.

  PRYSMIAN 
Prezzo 33,7 € 
PE 12m 16,8 
Dividendo 2,00% 
PB 2,82 
Rendimento fondamentale 9,06% 
Target corretto 29,9 € 

mercoledì 23 novembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 23-11-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,09%
Btp a 10 anni: 3,78%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,63%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 4,71%
Btp a 10 anni: 0,66%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 23-11-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB scende del -0,04% a 24.581,14 punti.

FTSE MIB 23-11-2022
FTSE MIB 23-11-2022










23 azioni su 40 (58%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Saipem: +4,87%
  • CNH Industrial: +3,20%
  • Prysmian: +2,27%
  • Amplifon: +1,95%
  • Recordati: +1,37%
I risultati peggiori della giornata:
  • Tenaris: -2,27%
  • A2A: -1,92%
  • Unicredit: -1,58%
  • Stellantis: -1,48%
  • Telecom Italia: -1,26%
Dati: Borsa Italiana

A2A aggiorna il Piano Strategico 2021-2030

Il Consiglio di Amministrazione di A2A, presieduto da Marco Patuano, ha esaminato e approvato l’aggiornamento del Piano Strategico 2021-2030 che rinnova l’impegno del Gruppo verso la decarbonizzazione, in anticipo rispetto agli obiettivi comunitari. 

L’aggiornamento del Piano 2021-2030 conferma Economia circolare e Transizione energetica come pilastri della strategia di A2A, a cui contribuiscono tutte le Business Unit (Energia, Ambiente e Smart Infrastructures). 

Restano invariati gli obiettivi di investimento del primo Piano decennale presentato a gennaio 2021, con una loro rimodulazione focalizzata sullo sviluppo nei business distintivi del mercato domestico prevalentemente attraverso crescita organica

L’aggiornamento del Piano Strategico 2021-2030 prevede un Ebitda in crescita da 1,4 mld di euro del 2021 a 
  • 1,45-1,50 mld di euro nel 2022,
  • 2,10 mld di euro nel 2026;
  • 2,60 mld di euro nel 2030;
in linea con il primo Piano strategico annunciato ai mercati nel gennaio 2021. 

Oltre il 40% dell’Ebitda sia al 2026 che al 2030 è regolato o contrattualizzato, ossia caratterizzato da bassa volatilità.

Per il restante 60% circa, composto principalmente dai margini relativi alla generazione elettrica, all’energy retail e agli impianti di trattamento rifiuti non regolati, la rischiosità è mitigata dall’hedging offerto dalla 
  • diversificazione delle fonti di generazione di elettricità;
  • base clienti consolidata;
  • posizione di leadership nel settore del trattamento dei rifiuti in un mercato sottodimensionato dal punto di vista impiantistico. 
L’Utile netto ordinario mostra un trend di crescita coerente con l’andamento della marginalità operativa, passando da 0,40 mld di euro nel 2021 a 
  • 0,34-0,38 mld di euro nel 2022;
  • 0,60 mld di euro nel 2026;
  • 0,70 mld di euro nel 2030 (CAGR 2021-2030 pari a 6%);
corrispondente a un EPS di 22 centesimi di euro per azione al 2030 (13 centesimi di euro per azione nel 2021).


 ✶ ✶ ✶ A2A 
Prezzo 1,27 € 
PE 12m 9,7 
Dividendo 7,06% 
PB 0,99 
Rendimento fondamentale 9,91% 
Target corretto 1,37 € 

martedì 22 novembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 22-11-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,09%
Btp a 10 anni: 3,92%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,63%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 4,71%
Btp a 10 anni: 0,78%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 22-11-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB sale del +0,96% a 24.590,50 punti.

FTSE MIB 22-11-2022
FTSE MIB 22-11-2022










27 azioni su 40 (68%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Tenaris: +6,57%
  • Eni: +4,52%
  • Telecom Italia: +3,45%
  • Leonardo: +2,17%
  • Banco BPM: +1,95%
I risultati peggiori della giornata:
  • Recordati: -1,15%
  • Interpump Group: -0,77%
  • Terna: -0,77%
  • Amplifon: -0,77%
  • Assicurazioni Generali: -0,53%
Dati: Borsa Italiana

lunedì 21 novembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 21-11-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,31%
Btp a 10 anni: 3,91%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,63%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 4,87%
Btp a 10 anni: 0,77%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 21-11-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB scende del -1,29% a 24.356,05 punti.

FTSE MIB 21-11-2022
FTSE MIB 21-11-2022










azioni su 40 (23%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Infrastrutture Wireless Italiane: +1,30%
  • Unicredit: +1,24%
  • Banco BPM: +0,92%
  • Stellantis: +0,92%
  • Ferrari: +0,86%
I risultati peggiori della giornata:
  • Mediobanca: -7,44%
  • Saipem: -5,70%
  • Tenaris: -5,42%
  • Eni: -5,24%
  • Telecom Italia: -4,07%
Dati: Borsa Italiana

domenica 20 novembre 2022

Portafoglio azionario VALUE automatico al 18 novembre 2022

Qui di seguito l'elenco delle azioni italiane che, secondo il nostro algoritmo di selezione, sono quelle da considerare economiche perché presentano contemporaneamente

  • basso rapporto Prezzo ÷ Utili prospettici;
  • basso rapporto Prezzo ÷ Valore contabile per azione.

Sono incluse solo azioni comprese nell'indice FTSE MIB.

I prezzi e i dati sono aggiornati alla chiusura di venerdì 18 novembre 2022.

  1. BPER BANCA
  2. UNIPOL GRUPPO
  3. BANCO BPM
  4. UNICREDIT
  5. STELLANTIS
  6. LEONARDO
  7. IVECO GROUP
  8. TELECOM ITALIA
  9. INTESA SANPAOLO
  10. BUZZI UNICEM
Fonte: "Redazione Azioni News"

Portafoglio azionario SHORT automatico al 18 novembre 2022

Qui di seguito l'elenco delle azioni italiane che, secondo il nostro algoritmo di selezione, sono quelle da escludere per un eventuale investimento perché presentano contemporaneamente (1) bassa redditività prospettica e (2) basso potenziale di rivalutazione a 1 anno.

  • Per valutare la redditività prospettica facciamo affidamento sul calcolo del Rendimento implicito;
  • Per valutare il potenziale di rivalutazione usiamo il rapporto Target Price ÷ Prezzo di mercato.

Sono incluse solo azioni comprese nell'indice FTSE MIB.

I prezzi e i dati sono aggiornati alla chiusura di venerdì 18 novembre 2022.

  1. TELECOM ITALIA
  2. ATLANTIA
  3. TERNA
  4. TENARIS
  5. INFRASTRUTTURE WIRELESS ITALIANE
  6. AMPLIFON
  7. FINECOBANK
  8. DAVIDE CAMPARI - MILANO
  9. BANCA GENERALI
  10. DIASORIN
Fonte: "Redazione Azioni News"

Portafoglio azionario LONG automatico al 18 novembre 2022

Qui di seguito l'elenco delle azioni italiane che, secondo il nostro algoritmo di selezione, sono quelle da considerare per un eventuale investimento perché presentano contemporaneamente (1) alta redditività prospettica e (2) alto potenziale di rivalutazione a 1 anno.

  • Per valutare la redditività prospettica facciamo affidamento sul calcolo del Rendimento implicito;
  • Per valutare il potenziale di rivalutazione usiamo il rapporto Target Price ÷ Prezzo di mercato.

Sono incluse solo azioni comprese nell'indice FTSE MIB.

I prezzi e i dati sono aggiornati alla chiusura di venerdì 18 novembre 2022.

  1. STELLANTIS
  2. LEONARDO
  3. BPER BANCA
  4. UNIPOL GRUPPO
  5. ENEL
  6. POSTE ITALIANE
  7. UNICREDIT
  8. STMICROELECTRONICS
  9. BANCO BPM
  10. IVECO GROUP
  11. BUZZI UNICEM
  12. PIRELLI
Fonte: "Redazione Azioni News"

sabato 19 novembre 2022

Variazione settimanale FTSE MIB al 18 novembre 2022

L'indice FTSE MIB è salito nella settimana del +0,90% a 24.675,18 punti.

Trend Indice FTSE MIB



Rendimento implicito (nominale lordo)
FTSE MIB: 10,07% (- 0,22%)
BTP a 10 anni: 3,88% (- 0,33%)

Inflazione attesa: 2,63%  (+ 0,27%)

Rendimento implicito (reale netto)
FTSE MIB: 4,70% (- 0,44%)
BTP a 10 anni: 0,75% (- 0,54%)

Trend Rendimento Implicito FTSE MIB




N.B. Il rendimento implicito è il tasso che eguaglia il flusso futuro atteso di utili e dividendi all'attuale prezzo di mercato.

Fonte: "Redazione Azioni News"

venerdì 18 novembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 18-11-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,07%
Btp a 10 anni: 3,88%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,63%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 4,70%
Btp a 10 anni: 0,75%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 18-11-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB sale del +1,38% a 24.675,18 punti.

FTSE MIB 18-11-2022
FTSE MIB 18-11-2022










36 azioni su 40 (90%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Enel: +3,14%
  • CNH Industrial: +2,98%
  • Iveco Group: +2,73%
  • Pirelli: +2,26%
  • Italgas: +2,21%
I risultati peggiori della giornata:
  • Azimut Holding: -1,23%
  • Atlantia: -0,17%
  • Telecom Italia: -0,13%
  • Moncler: -0,10%
  • Leonardo: +0,19%
Dati: Borsa Italiana

giovedì 17 novembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 17-11-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,31%
Btp a 10 anni: 3,93%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,63%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 4,87%
Btp a 10 anni: 0,79%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 17-11-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB scende del -0,78% a 24.339,67 punti.

FTSE MIB 17-11-2022
FTSE MIB 17-11-2022










10 azioni su 40 (25%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Davide Campari - Milano: +1,78%
  • FinecoBank: +0,65%
  • Interpump Group: +0,37%
  • BPER Banca: +0,35%
  • Banco BPM: +0,31%
I risultati peggiori della giornata:
  • Saipem: -5,84%
  • Leonardo: -3,07%
  • Tenaris: -2,83%
  • Enel: -2,70%
  • Eni: -1,89%
Dati: Borsa Italiana

Stellantis acquisisce aiMotive (guida autonoma)

Stellantis annuncia di avere sottoscritto un accordo per l'acquisizione di aiMotive, azienda che sviluppa soluzioni di intelligenza artificiale e software per la guida autonoma.

Non è stato comunicato l'importo concordato.

“L'acquisizione dell’eccellente tecnologia per la guida autonoma e l’intelligenza artificiale di aiMotive segna un contributo importante nel processo per divenire un’azienda tecnologica di mobilità sostenibile”, ha affermato Yves Bonnefont, Chief Software Officer di Stellantis. 

La gamma dei prodotti tecnologici di aiMotive è articolata su quattro aree chiave:

  • aiDrive: stack con software integrato per la guida autonoma,
  • aiData: operazioni basate su intelligenza artificiale e data tooling,
  • aiWare: competenza e proprietà intellettuale per i microchip in silicio,
  • aiSim: simulazione software per lo sviluppo della guida autonoma.

I team software di Stellantis stanno già sviluppando le tre nuove piattaforme tecnologiche:

  • STLA Brain, 
  • STLA SmartCockpit, 
  • STLA AutoDrive, 

che a partire dal 2024 saranno implementate in scala nelle quattro nuove piattaforme dei veicoli:

  • STLA Small, 
  • STLA Medium, 
  • STLA Large, 
  • STLA Frame. 

Si prevede che la strategia software, come annunciato durante il Software Day di Stellantis nel dicembre 2021, generi circa 20 mld di euro di ricavi annui incrementali entro la fine del decennio, nell’ambito del piano strategico Dare Forward 2030, supportato da un investimento di 30 mld di euro nell’elettrificazione e nel software.

La sede centrale di aiMotive si trova a Budapest, Ungheria, mentre gli uffici sono situati in Germania, Stati Uniti, Giappone, con oltre 200 dipendenti altamente specializzati in tutto il mondo.

aiMotive opererà come consociata di Stellantis, mantenendo la sua indipendenza e la sua cultura di startup

Il fondatore László Kishonti rimarrà CEO di aiMotive. 

La società continuerà a vendere ad altri partner i prodotti presenti nelle tre gamme tecnologiche.

Stellantis creerà un Consiglio di Amministrazione per monitorare aiMotive. 

Il team di aiMotive collaborerà fianco a fianco con i team Stellantis sulla guida autonoma e sull’intelligenza artificiale.

 ✶ ✶ ✶ STELLANTIS 
Prezzo 14,1 € 
PE 12m 3,2 
Dividendo 8,89% 
PB 0,67 
Rendimento fondamentale 18,97% 
Target corretto 17,1 € 

mercoledì 16 novembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 16-11-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,27%
Btp a 10 anni: 3,93%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,63%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 4,84%
Btp a 10 anni: 0,79%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 16-11-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB scende del -0,68% a 24.531,27 punti.

FTSE MIB 16-11-2022
FTSE MIB 16-11-2022










13 azioni su 40 (33%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Leonardo: +2,17%
  • Hera: +1,54%
  • Banco BPM: +1,39%
  • Davide Campari - Milano: +0,76%
  • STMicroelectronics: +0,62%
I risultati peggiori della giornata:
  • Amplifon: -3,74%
  • Saipem: -2,84%
  • Telecom Italia: -2,75%
  • STMicroelectronics: -2,62%
  • Infrastrutture Wireless Italiane: -2,20%
Dati: Borsa Italiana

martedì 15 novembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 15-11-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,23%
Btp a 10 anni: 4,04%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,63%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 4,81%
Btp a 10 anni: 0,88%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 15-11-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB sale del +0,42% a 24.699,75 punti.

FTSE MIB 15-11-2022
FTSE MIB 15-11-2022










31 azioni su 40 (78%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Saipem: +4,98%
  • Tenaris: +4,74%
  • Leonardo: +2,44%
  • Banco BPM: +2,37%
  • STMicroelectronics: +1,80%
I risultati peggiori della giornata:
  • Nexi: -9,84%
  • Telecom Italia: -2,92%
  • Interpump Group: -2,34%
  • Recordati: -1,12%
  • Davide Campari - Milano: -0,51%
Dati: Borsa Italiana

Azimut Holding, investimento strategico in Kennedy Capital Management

Il Gruppo Azimut, attraverso la sua controllata Azimut US Holdings Inc., ha firmato un accordo per l'acquisizione di una partecipazione del 35% in Kennedy Capital Management Inc. (“KCM”), un gestore patrimoniale indipendente specializzato in azioni statunitensi a piccola e media capitalizzazione.

La quota rimanente continuerà ad essere ampiamente detenuta dai dipendenti KCM esistenti.

KCM è guidata da senior portfolio manager e analisti con una lunga esperienza nelle azioni statunitensi e serve principalmente clienti istituzionali e privati con un patrimonio elevato.

Costituita nel 1980 e con sede a St. Louis, Missouri, KCM è focalizzata sulla generazione di rendimenti superiori nei mercati azionari statunitensi a piccola e media capitalizzazione per i propri clienti.

KCM attualmente gestisce 3,6 mld di dollari di patrimoni e le sue tre maggiori strategie includono:

  • Extended Small Cap, 
  • Small Cap Value,
  • Micro Cap, 

Tutti i 14 prodotti gestiti da KCM hanno sovraperformato i rispettivi benchmark in un periodo di 3 e 5 anni.

La pietra angolare del suo approccio agli investimenti è un processo altamente analitico e ripetibile basato su una ricerca fondamentale rigorosa e dal basso verso l'alto di idee azionarie sviluppate dai suoi fondatori più di quattro decenni fa.

L'azienda si concentra anche su ESG, dove ha recentemente annunciato che il suo ESG SMID Cap Fund ha ricevuto un rating Morningstar complessivo iniziale di 5 stelle e la sua performance triennale si colloca nel 7% superiore rispetto a 576 fondi nella categoria Small Blend di Morningstar.

KCM è guidata da:

  • Donald Cobin (Ceo);
  • Frank Latuda Jr (Cio); 
  • Jean Barnard (direttore della ricerca).

Grazie a questa partnership, Azimut opera ora negli Stati Uniti nelle sue tre principali divisioni di business:

  • Private Markets attraverso Azimut Alternative Capital Partners, le cui cinque affiliate gestiscono oggi oltre 16 mld di dollari di patrimonio;
  • Wealth Management attraverso Sanctuary Wealth, Azimut Genesis e AZ Apice, il cui patrimonio complessivo sfiora ormai i 25 mld di dollari;
  • Asset Management tradizionale con l'annuncio della partnership di oggi.

Azimut avrà la possibilità di incrementare nel tempo la propria partecipazione a quota maggioritaria attraverso determinate opzioni call/put.

Giorgio Medda, Ceo e Global Head of Asset Management & Fintech, commenta:

“La partnership con KCM consente al Gruppo Azimut di integrare le migliori strategie del mercato pubblico statunitense a piccola e media capitalizzazione nella sua piattaforma globale di asset management, completando così la sua ampia offerta di servizi tradizionali e soluzioni alternative.

I nostri clienti globali trarranno vantaggio dalle capacità di investimento di KCM che hanno un track record eccezionale su molti orizzonti temporali.”

 ✶  AZIMUT HOLDING 
Prezzo 19,8 € 
PE 12m 7,3 
Dividendo 7,38% 
PB 2,05 
Rendimento fondamentale 12,24% 
Target corretto 17,9 € 

lunedì 14 novembre 2022

Situazione mercati finanziari oggi 14-11-2022

Rendimento implicito nominale lordo
FTSE MIB: 10,25%
Btp a 10 anni: 4,19%

Inflazione attesa a 10 anni: 2,36%

Rendimento implicito reale netto
FTSE MIB: 5,11%
Btp a 10 anni: 1,27%

Fonte: "Redazione Azioni News"

Come è andato oggi 14-11-2022 il FTSE MIB?

Il FTSE MIB sale del +0,58% a 24.596,69 punti.

FTSE MIB 14-11-2022
FTSE MIB 14-11-2022










21 azioni su 40 (53%) hanno chiuso la seduta con una variazione positiva.

I risultati migliori della giornata:
  • Saipem: +4,17%
  • STMicroelectronics: +3,14%
  • Leonardo: +2,91%
  • A2A: +2,34%
  • Terna: +1,70%
I risultati peggiori della giornata:
  • Prysmian: -2,35%
  • Infrastrutture Wireless Italiane: -2,25%
  • Diasorin: -2,06%
  • Moncler: -2,06%
  • Nexi: -1,89%
Dati: Borsa Italiana

Conclusa l'OPA su Atlantia

Si è concluso il periodo di adesione all’offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria promossa da Schema Alfa SpA sulle azioni di Atlantia SpA.

Sono state portate in adesione all’offerta 447.982.714 azioni, pari al 54,249% del capitale sociale di Atlantia.

Tenuto conto della della partecipazione detenuta da Sintonia (pari al 33,10% del capitale sociale) l’offerente verrà a detenere complessive 721.323.714 azioni, rappresentative del 87,350% del capitale sociale di Atlantia.

L’efficacia dell’offerta è soggetta al raggiungimento di una partecipazione complessiva superiore al 90% del capitale sociale dell’emittente.

Tale condizione non si è verificata, ma l’offerente ha dichiara di rinunciare alla Condizione sulla Soglia

Qualora, ad esito della riapertura dei termini, non si raggiungesse il 90% del capitale sociale necessario per ottenere il delisting, l’offerente conseguirà il delisting mediante la fusione per incorporazione dell’emittente nell’offerente.

  ATLANTIA 
Prezzo 23,0 € 
PE 12m 28,7 
Dividendo 3,52% 
PB 1,93 
Rendimento fondamentale 7,12% 
Target corretto 22,7 € 

Poste Italiane, l'utile a 9 mesi cresce del +21,3%

Poste Italiane ha diffuso la relazione finanziaria dei primi 9 mesi del 2022.

Bilancio consolidato primi 9 mesi
mln di euro
2022 vs 2021

Ricavi caratteristici
8.745 vs 8.445, +3,6%

Ebitda
2.668 vs 2.212, +20,6%

Flusso di cassa operativo
+29 vs +2.615, -2.586

Utile netto di gruppo
1.422 vs 1.172, +21,3%

Patrimonio netto di gruppo
9.502 vs 12.102 al 31 dicembre 2021, -2.600

Patrimonio per azione
7,304 euro

Utile per azione (9 mesi)
1,093 euro

Comunicato stampa integrale (32 pagine).

Riclassificazione di bilancio e calcoli: "Redazione Azioni News"

 ✶ ✶ ✶ POSTE ITALIANE 
Prezzo 9,74 € 
PE 12m 7,7 
Dividendo 6,91% 
PB 1,05 
Rendimento fondamentale 11,86% 
Target corretto 9,70 €